Grande Kalma cerca Piccoli racconti

Mi piace pensare che le lettrici e i lettori, durante la lettura del primo numero di Grande Kalma, sorridano come la scultura di Juan Muñoz, di un sorriso dai tratti orientali, alienante, distaccato, dissacrante, silenzioso.

Per il primo numero della rivista Grande Kalma, sono alla ricerca di micro racconti a tema libero. Per avere dettagli sulle regole di invio basta cliccare sulla sezione Contatti, qui mi basta dire che i lavori devono essere tra le duecentocinquanta e le settecentocinquanta parole e che il file dev’essere corredato di una piccola biografia personale.

https://grandecalma.wordpress.com/contact/

Sia subito chiaro, la ricerca della brevità non vuole significare piegarsi alle logiche di un mondo che non ha più tempo per leggere, né tanto meno alla lingua fredda e chirurgica che caratterizza tante narrazioni contemporanee. Al contrario, brevità significa eliminazione del superfluo e ricchezza creativa ma anche profondità spirituale; le abilità per scrivere una storia così piccola sono merce rara e richiedono un giusto equilibrio tra dominio della tecnica e consapevolezza interiore. Forse non serve la fibra per scrivere Alla ricerca del tempo perduto o 2666, libri che adoro, ma qualcosa che si avvicini a un’illuminazione, un momento di verità, l’attimo in cui troviamo la giusta misura tra noi e le parole, noi stessi e il mondo, l’interno e l’esterno.

Aspetto i racconti, con Grande Kalma.

Antonio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...